Voci Siciliane

IT ALIA REDAZIONE IT ALIA REDAZIONE Pubblicato il 08/03/2023
Dxz30BKtu10

Villarosa: aggredito l`arbitro Bartolotta di Palermo: mano "pesantissima" del Giudice sportivo

Nuovo episodio di violenza contro gli arbitri in Sicilia. Sabato scorso, nel campionato di Promozione, durante l’incontro tra Villarosa e Pro Falcone (terminato 1-1 sul campo, risultato non omologato per il preannuncio di reclamo del club di casa), l’arbitro David Bartolotta di Palermo è infatti stato aggredito da alcuni calciatori della squadra di casa.

Mano pesantissima del Giudice Sportivo, cinque anni di squalifica (fino al 3 marzo 2028) per due calciatori, Marco Ferrara (“per contegno offensivo nei confronti dell’arbitro e per averlo spintonato al petto, facendolo arretrare e procurando immediato dolore, mancanza di respiro, senso di vomito e per averlo afferrato con estrema violenza per la divisa, strappandola; e, ancora, preso con violenza per la testa, con uno sgambetto ne provocava la caduta a terra dove lo colpiva ripetutamente con calci procurando varie escoriazioni e forte dolore in tutto il corpo, particolarmente alla testa ed al collo, a fine gara”) e Youssef Mardi (“per avere colpito l’arbitro con un violentissimo pugno allo zigomo destro provocandogli immediato dolore e capogiri, a fine gara”).

Tre anni di squalifica (fino al 31 marzo 2026) inoltre per Lamine Mohamed Dabo, sempre del Villarosa, “per avere bloccato la corsa dell’arbitro afferrandolo per la spalla destra, strattonandolo e consentendo l’’aggressione allo stesso da parte di un proprio compagno di squadra, a fine gara”.

Infine, Villarosa sanzionato anche con cinque giornate di squalifica per il capitano Giuseppe Cordaro “per reiterato contegno minaccioso nei confronti dell’arbitro, a fine gara” e per Fabio Messina “per contegno offensivo nei confronti dell’arbitro e minaccioso nei confronti dello stesso e del C.C., dopo la propria sostituzione; nonchè per reiterato contegno minaccioso nei confronti del direttore di gara, alla fine della stessa”
Fonte : Davide Sardo - tratto da YOU TUBE

Alia - Viste 934 - Commenti 0