Notizie della Sicilia

Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformià alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
IT ALIA REDAZIONE IT ALIA REDAZIONE Pubblicato il 02/06/2017
A GANGI LA STRADA SANTI CENTINEO

A GANGI LA STRADA SANTI CENTINEO

L’amministrazione comunale di Gangi, guidata dal sindaco Giuseppe Ferrarello, ha voluto intitolare una strada, già denominata via ”Provvisoria”, al noto luminare e professore universitario Santi Centineo, scomparso qualche anno addietro.
Alla cerimonia assieme alla famiglia Centineo hanno partecipato il sindaco di  Gangi  Giuseppe Ferrarello, gli assessori comunali Nino Blando, Domenica Nasello e Rosaria Vena, il presidente della BCC Nicola Blando e il parroco don Pino Vacca.
LA VITA. Santi Centineo è nato a  Gangi  il 18 febbraio 1903, si laureò a  Palermo nel 1927 in ingegneria industriale, nel 1929 venne nominato assistente ordinario presso l’Istituto di Elettronica dell’Università di  Palermo. Dal 1938 al 1940 fu direttore dell’Istituto di Elettrotecnica e si dedicò fin dagli anni del primo-dopoguerra, allo studio della radiotecnica, realizzò, presso l’Istituto di Elettrotecnica dell’Università di  Palermo, il primo impianto del “laboratorio di misure radioelettriche” dove nel settembre del 1948 fu autorizzato dal Ministero delle poste e telecomunicazioni ad installare una stazione finalizzata alla trasmissione radio per scopi sperimentali e didattici. In tale ambito fu nominato, con la sigla ilA01, membro associato del “The American Radio Relay League, Inc.”. Autore di articoli di ricerca scientifica sui tubi catodici e sulle misure di radio-frequenze è anche autore di opere didattiche fu Direttore dell’Ufficio Tecnico dell’Università di  Palermo dal 1940 al 1975. Muore a  Palermo il 12 novembre 1977. Le sue collezioni di apparecchiature fotografiche e le armi, unitamente alla sua biblioteca, sono state donate al Comune di Gangi.

Gangi - Viste 535 - Commenti 0