Il diciassette di gennaio
Pubblica

Radici & Civiltà

Pubblicato il 02/02/2006
<b>Il diciassette di gennaio</b>

Il diciassette di gennaio


Rivisitazione di un brano tradizionale tabarkino ( Carloforte e Isola di San Pietro -Arcipelago della Sardegna di sud ovest -)
Tratto dal CD TAJRA' - Canto della memoria - Edito da Caranas 108 - Autunno 2000



” Ma č il dė di Sant'Antonio
ma č il dė di Sant'Antonio
č il diciassette di gennaio
giobellā, fradellā
č il diciassette di gennaio.

Mamma mamma quando muoio
mamma mamma quando muoio
vestitemi da sposa
giobellā, fradellā
č il diciassette di gennaio.

E mettetemi il busto rosso
e mettetemi il busto rosso
e le gonne di calancā
giobellā, fradellā
č il diciassette di gennaio.

C'era un albero tanto grosso
c'era un albero tanto grosso
che nessuno ci puō arrivar
giobellā, fradellā
č il diciassette di gennaio.

C'č arrivato mastro Antonio
c'č arrivato mastro Antonio
e le pių mature se le č prese
giobellā, fradellā
e le pių acerbe ce le ha lasciate. ”




Viste 6591 - Commenti 0