Voci Siciliane

Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali: aggiornamento informativa. Leggi Regolamento Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
CONCIALDI RINO CONCIALDI RINO Pubblicato il 11/04/2018
 Quello che molti non conoscono.

Quello che molti non conoscono.

Le foto ritraggono il quartiere Pozzo di Mesi (Via Luigi Martino). Vedere questo luogo trasformato e abbellito, mi ha portato indietro nel tempo, precisamente negli anni cinquanta.
Allora frequentavo le elementari presso la scuola“Agenzia” in via G D’Annunzio. Classi con numerosi alunni, infissi quasi inesistenti o malandati e un solo gabinetto, cosi chiamato da noi ragazzi, solo per le femmine. Noi maschi per fare pipì o altro eravamo mandati nel quartiere sopradetto, dove in quell’angolo che si vede nella foto, ora ben sistemato e ricoperto di verde, esistevano cumuli di letame e spazzatura (fumazzara ) Sarebbe stato uno spettacolo indecoroso per i giorni nostri, allora tutto normale, vedere tutti quei bambini dai sei anni in su, messi in fila su quei cumoli a fare atti piccoli o grandi come si dice a quei tempi. Ora se qualcosa non funziona, nelle aule confortevoli con tutti i servizi essenziali come : riscaldamento, infissi, bagni, acqua, ecc, i figli non vengono mandati a scuola.
Con i disagi di allora, anche in assenza delle cose necessarie, grazie a Dio, molti di noi sono ancora qu.
Come cambiano i tempi.
Rino Concialdi

Alia - Viste 382 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi post